Pages

ANTIDOPING ALLE BICI

BICICLETTE MESSE A NUDO

 

Era inevitabile, dopo lo scandalo delle bici a motore e le conseguenti accuse rivolte in particolar modo a Fabian Cancellara che prontamente le ha respinte, L’ UCI ha deciso di correre ai ripari cercando di bloccare un fenomeno che negli ultimi tempi stava gettando un’altra ombra (come se già non bastasse il doping biologico) sul nostro amato sport, mettendo a disposizione della giuria uno scanner simile a quello utilizzato negli aereoporti capace di fare la radiografia alle biciclette, alla ricerca del famoso motorino. Lo scanner ha “spogliato” le prime biciclette al Tour de France appena iniziato. La procedura si ripeterà ad ogni tappa dove verranno sorteggiate prima della partenza un certo numero di biciclette che saranno controllate anche all’arrivo. Ad ogni atleta al quale sarà controllata la bici verrà impedito il cambio della bici durante la gara.

I corridori che verranno trovati con biciclette “elaborate” o sorpresi a sostituire la bici verranno squalificati dalla corsa.

Gianluca Muratore

Se ti va lascia un commento su quanto letto, mi farebbe molto piacere grazie. Gianluca